Facebook: ecco l’algoritmo contro il clickbait 4.67/5 (6)

facebook clickbait

Immagine di thenextweb.com

Facebook ha preparato un nuovo algoritmo dedicato a tutti coloro che non riescono proprio a fare a meno dei titoli clickbait. Con questo nuovo tipo di classificazione, i titoli clickbait verranno penalizzati e finiranno in fondo al newsfeed, perdendo visibilità e click.

Leggi anche: “Click-baiting: che cos’è e perché evitarlo

Facebook aveva già annunciato penalizzazione nel lontano 2014, ma nonostante tutto i contenuti di click-baiting sono sempre rimasti belli visibili e numerosi. Ora con questo nuovo processo in grado di analizzare singolarmente post per post, oltre che i singoli domini, pagine e gruppi, la home di Facebook di tutti noi dovrebbe essere più pulita.

In poche parole questo nuovo algoritmo sarà in grado di riconoscere i domini, le pagine e i gruppi che propongono sempre contenuti con titoli clickbait, così da arginare questo fenomeno. Una funzione simile a quella che già viene utilizzata con i filtri anti-spam.

Sulle pagine l’effetto sarà bello forte, in quanto con un posizionamento in basso nel newsfeed diminuiranno drasticamente le interazioni con i vari post. L’unico modo per annullare questa penalizzazione sarà quella di non pubblicare più post con titoli fuorvianti o troppo sensazionalistici.

Ben presto quindi niente più titoli come “Non scopriresti mai cos’è successo a questo pescatore… GUARDA ORA” oppure “Lei entra in camera da letto ma davanti a sé trova una scena inaspettata” e tanti altri ancora.

Ti è piaciuto?